Incontro con l’autore Annalisa Strada

Tre libri, tutti diversi tra loro, ma ognuno, a suo modo, unico e speciale. Tre libri, uno più coinvolgente dell’altro. E’ un “Incontro con l’autore” di quelli che lasciano il segno: la scrittrice Annalisa Strada, di Brescia, vincitrice di numerosi premi di letteratura per ragazzi, dal Premio Andersen al Bancarellino, dal Premio Cento all’Arpino, docente di Lettere in una scuola media del Bresciano, il 2 febbraio ha incontrato gli studenti di due classi dell’I.C. “Pascoli” di Matera.  Tra le tante opere composte da Strada, i ragazzi della classe 1 H avevano scelto “Le medie: ok…panico”, ricostruzione in chiave ironica dei primi giorni di scuola media; quelli della classe 3 E invece avevano adottato due testi: “Io, Emanuela”, dedicato alla prima poliziotta donna italiana caduta in servizio, la 23enne Emanuela Loi, che faceva parte della scorta del giudice Borsellino, massacrata nel 1992; e “Io prima io dopo”, un romanzo un po’ ipnotico, un po’ angosciante, che narra le avventure notturne di una bambina abbandonata dalla madre per strada, sotto la pioggia.

Grandi risate, grandi emozioni e qualche lacrimuccia, per due ore di straordinaria intensità: nell’aula magna della scuola, Annalisa Strada e gli studenti, coordinati dalla professoressa Grazia Tantalo, hanno a lungo discusso sui testi letti. La scrittrice si è particolarmente complimentata con i ragazzi, i quali avevano preparato per lei alcuni elaborati che le hanno donato: il libretto “Diario di classe”, in cui gli alunni di 1 H hanno raccontato la quotidianità della loro vita scolastica; un videodocumentario sulla mafia, un power point sulle impressioni lasciate dai libri letti, un video, realizzati dalla 3 E.

In altra parte del sito si riportano i commenti dei ragazzi sulla stimolante giornata vissuta con l’autore

G. T.