Progetto S. Ecolo

[su_posts template=”templates/teaser-loop.php” posts_per_page=”6″ tax_term=”32″ tax_operator=”0″ order=”desc” ignore_sticky_posts=”yes”]Le notizie del Progetto S.Ecolo[/su_posts]

Si chiama “S.Ecolo” il progetto messo a punto dai CEAS di Matera e Montescaglioso per sensibilizzare la popolazione locale – in particolare i giovanissimi, che faranno il futuro del nostro territorio – sull’importanza di una corretta differenziazione dei rifiuti, e di uno smaltimento che segua le normative, per renderli meno possibile nocivi per l’ambiente.
Per “S.Ecolo”, i CEAS coinvolgeranno due Istituti: come scuola capofila, il Comprensivo “Giovanni Pascoli” di Matera, il cui D.S., prof. Michele Ventrelli, sarà anche responsabile dell’attuazione del progetto, ed il Comprensivo “Palazzo- Salinari” di Montescaglioso, il cui D.S. è il prof. Nunzio Nicola Pietromatera.

Le classi partecipanti al progetto sono quattro: per l’I.C. “Pascoli”, la III C, la classe di scuola media che è gemellata ormai da due anni con l’Amministrazione Comunale di Matera per il percorso di Matera 2019, coordinata dalla prof.ssa Grazia Tantalo; per l’I.C. “Salinari”, la V A e V B di scuola primaria, coordinate dalle insegnati Angela Pollex e Pina Massaro, e la II B di scuola media, coordinata dalla prof.ssa Giovanna Venezia.
Il tema dei rifiuti potrebbe sembrare ad alcuni già visto, poiché sono vari anni che enti locali e scuole operano in questo senso, ma il passo nuovo del progetto “S.Ecolo” è dato dalla diversificazione delle attività, che daranno veramente e concretamente visibilità all’argomento dei rifiuti, imponendo alle coscienze una concreta riflessione.
Per le due scuole coinvolte, perciò, è pronto un vero “percorso ambientale”, fatto di costruzione di una salda identità territoriale, di consapevolezza delle problematiche della natura, di assunzione reale delle responsabilità.
I ragazzi infatti, dopo alcuni incontri in classe con gli operatori dei CEAS, effettueranno delle escursioni nei centri abitati e nel Parco della Murgia materana, dove toccheranno con mano il degrado ambientale arrecato dalla presenza di discariche abusive.
Durante queste uscite, i ragazzi scatteranno fotografie, gireranno video, raccoglieranno informazioni: tutto ciò servirà loro innanzitutto per realizzare una bacheca informativa a scuola, e creare, con varie tipologie di rifiuti, il “Garbage Pail”, ossia un contenitore dove inserire i rifiuti con i rispettivi tempi di biodegradabilità.
Nell’ambito del progetto, la classe III C del Comprensivo “Pascoli” curerà le “Green info”, pagine web sul sito istituzionale della scuola, www.scuolapascolimatera.it, per divulgare al meglio le informazioni raccolte sul tema rifiuti e raccolta differenziata. Obiettivo finale del progetto è trasformare i ragazzi in “sentinelle ecologiche”, portatori di buone prassi da seguire e proporre/imporre.
Il progetto S.Ecolo si aggancia a due progetti portanti della Regione Basilicata, il bando “I …come Infanzia” ed il programma Epos della Regione Basilicata, con il Sistema di Indicatori di Qualità (SIQUAB) in quanto le azioni proposte mirano ad un intervento di informazione, animazione e comunicazione territoriale.
Nel percorso di “S.Ecolo” verranno coinvolti, insieme ai CEAS e alle due scuole, tutti gli attori presenti sul territorio, dagli Enti locali, alle Associazioni, alla comunità con i quali interagire e strutturare insieme campagne di formazione/informazione.
Fase finale del progetto sarà la realizzazione di uno spot pubblicitario, tutta curata dagli studenti, da inserire nel sito web della scuola e da mandare in onda sulle emittenti web e televisive locali, per diffondere una cultura dello sviluppo ambientale all’insegna della sostenibilità.